Vespa e Asia spingono i conti della Piaggio

Bilancio in crescita nonostante i cambi sfavorevoli per la Piaggio, che ha licenziato oggi i conti dei primi nove mesi dell’anno. La casa di Pontedera, famosa in tutto il mondo per la Vespa e altri scooter, ma anche per i veicoli commerciali “leggeri”, ha riportato ricavi netti consolidati per 1.093,7 milioni di euro, in crescita del 4,1% rispetto ai 1.050,4 milioni di euro registrati al 30 settembre 2017. “A cambi costanti”, precisa una nota, “la crescita dei ricavi sarebbe stata dell’8,4% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno”.

Incrementando il margine industriale e facendo scendere i costi operativi, Piaggio ha spuntato un margine operativo lordo (EBITDA) di 166 milioni e in crescita del 4,4% sul 2017. Nei nove mesi, l’utile netto è salito così del 44% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, superando i 36 milioni. Miglioramenti anche sul fronte della posizione finanziaria netta, con un negativo ridotto a 405 milioni, e degli investimenti, che sono saliti di quasi 17 milioni oltre quota 72.

Dettagliando l’andamento delle vendite, Piaggio ricorda che nei primi nove mesi ha venduto complessivamente nel mondo 469.400 veicoli, in crescita del 10% (426.700 unità vendute al 30 settembre 2017). “A livello di aree geografiche sono incrementati i volumi di vendita in India (+27,1%) e nell’area Asia Pacific (+7,5%), mentre quelli registrati in Europa-Medio Oriente e nelle Americhe hanno subito l’effetto della contrazione del mercato dei veicoli 50cc. Segnali positivi di ripresa del mercato europeo sono stati già registrati nel corso del terzo trimestre”.

Venendo al segmento delle due ruote, “nei primi nove mesi del 2018 il Gruppo Piaggio ha registrato un forte incremento del 31,4% dei volumi di vendita nel mercato indiano delle due ruote, spinto in particolare dagli ottimi risultati di Vespa e Aprilia SR, ed è stato segnato un incremento del 7,5% dei volumi delle due ruote in Asia Pacific”. Anche per la Vespa si registrano “ottimi risultati”, visto l’incremento di vendite nel mondo “del 14% rispetto al 30 settembre 2017; a questo risultato hanno contribuito tutte le aree geografiche con un significativo incremento dell’India, dell’Asia Pacific e dell’Europa nel corso del terzo trimestre sulla scia del successo riscontrato dal lancio delle serie speciali”. Per i veicoli commerciali, infine, l’aumento delle vendite globali è stato vicino a un quarto con il +23,5%.

Quanto agli sviluppi futuri, la nota di Pontedera spiega “in un contesto di rafforzamento del Gruppo Piaggio sui mercati globali, il Gruppo si impegna a: confermare la posizione di leadership nel mercato europeo delle due ruote attraverso: un ulteriore rafforzamento della gamma prodotti; il mantenimento delle attuali posizioni sul mercato europeo dei veicoli commerciali; consolidare la presenza nell’area Asia Pacific, esplorando nuove opportunità nei paesi dell’area, sempre con particolare attenzione al segmento premium del mercato; rafforzare le vendite nel mercato indiano dello scooter grazie all’offerta di prodotti Vespa ed Aprilia SR; incrementare la penetrazione dei veicoli commerciali in India, grazie anche all’introduzione di nuove motorizzazioni. In linea più generale resta infine fermo l’impegno – che ha caratterizzato questi ultimi anni e che caratterizzerà anche le attività nel 2018 – di generare una crescita della produttività con una forte attenzione all’efficienza dei costi e degli investimenti, nel rispetto dei principi etici fatti propri dal Gruppo”.

 

Fonte: Repubblica