Un’italiana nella lista dei Giovani leader globali. Così Cristina Pozzi spiega il futuro ai giovani

È nell’elenco del 2019 del World Economic Forum. Nel 2017 ha fondato Impactscool: «Il nostro metodo prepara agli impatti sociali e morali che avranno le tecnologie»

 

C’è anche un’italiana nella lista dei «Giovani leader globali» stilata dal World Economic Forum. L’elenco che ogni anno raccoglie attivisti, uomini d’affari, artisti ed esperti di tecnologia, tutti under 40, presenta quest’anno 127 persone. Nella nuova lista spiccano i nomi di Juan Guaidò (presidente ad interim del Venezuela), Carlos Alvarado Quesada (capo di Stato del Costa Rica), Mamuka Bakhtadze (primo ministro della Georgia). Più della metà dei nuovi membri sono donne.

Come Cristina Pozzi, l’unica italiana presente nella lista del 2019. Nel 2017 ha fondato Impactscool, che si occupa di formazione per giovani nelle scuole e nelle università. L’obiettivo della non profit è dare le coordinate per orientarsi in un futuro dove la tecnologia avrà sempre più spazio. «In un’epoca in cui la robotica, la genetica, la blockchain, la stampa 3D e l’intelligenza artificiale si apprestano a rivoluzionare l’esistenza di ogni essere umano, con effetti difficili da immaginare, proponiamo un metodo per proiettare le persone nel futuro e imparare a immaginare gli impatti sociali e morali che le tecnologie e i cambiamenti che ne derivano avranno sulle nostre vite», ha spiegato in passato Cristina Pozzi.

  • Source: la Stampa