Bologna apre la città ai servizi Enjoy e Corrente

Con Renault partnership per il car sharing elettrico

Bologna si appresta a diventare una delle città più eco-friendly dʼItalia. Perché ha scelto decisa la via del car sharing e della mobilità sostenibilità. Il car sharing Enjoy ‒ che Eni svolge in collaborazione con Fiat e Trenitalia ‒ arriva finalmente nel capoluogo felsineo, mentre dal 27 ottobre sarà attivo “Corrente”, la mobilità condivisa grazie ad una vettura al 100% elettrica come Renault Zoe.

Una flotta di 100 Fiat 500, nella canonica livrea rossa del servizio Enjoy, consentirà di accedere alle aree ZTL di Bologna e soprattutto alla cosiddetta area T (da lunedì a venerdì). Città dal centro storico meraviglioso, animata da studenti e giovani a ogni ora, Bologna diventa la sesta città italiana a contare sul servizio Enjoy, che permette come noto di lasciare la vettura presa a noleggio in qualsiasi parte della città.

Lʼintesa tra Renault e lʼente Tper ‒ Trasporto Passeggeri Emilia Romagna ‒ apre invece al car sharing di vetture elettriche. Nello specifico, una flotta di 240 Zoe, city car al 100% elettrica e a emissioni zero, che in Europa è già offerta in circa 5.000 unità per i servizi di car sharing. Il servizio a Bologna si chiama “Corrente” e nella fase di lancio costa 20 centesimi di euro al minuto. È già possibile iscriversi sulla piattaforma online www.corrente.bo.it o scaricare lʼapp, fondamentale per accedere ai servizi, che saranno operativi a partire da 27 ottobre. Si parte con 120 Renault Zoe, destinate a raddoppiare entro Pasqua 2019. Per le vetture è inoltre gratuita la sosta sulle strisce blu.

Fonte: tgcom24