Amazon inaugura a Bergamo un nuovo hub logistico. In tre anni 400 posti di lavoro

Amazon inaugura un nuovo hub logistico in Italia, un centro di smistamento a Casirate d’Adda, in provincia di Bergamo di 34mila mq, dove entro tra anni saranno assunte 400 persone a tempo indeterminato. L’investimento da parte del colosso dell’ecommerce (e non solo) è stato di circa 50 milioni di euro ed è la conferma – come ha detto all’inagurazione della struttra Tareq Rajjal, responsabile di Amazon Transportation per il Sud Europa – della centralità del nostro Paese per il gruppo americano.

Il nuovo centro infatti è strategico per rendere sempre più efficace e capillare la risposta dell’azienda alla domanda (crescente) dei clienti, «assicurando consegne veloci e affidabili», precisa Rajjal. L’hub bergamasco – situato in un territorio altamente infrastrutturato – servirà soprattutto il Nord Italia funzionando esclusicamente da centro di smistamento dei pacchi: non c’è infatti magazzino, come invece avviene nei centro di distribuzione di Castel San Giovanni (Piacenza), Passo Corese (Rieti) e Vercelli. Qui i pacchi (già ordinati e pagati) arrivano già imballati e provvisti di etichetta dai centri principali e vengono smistati dal personale – attraverso macchinari e supporti informatici di ultima generazione –in base ai codici di avviamento postale di destinazione, per essere affidati ai corrieri.

Attualmente nel sito, operativo da pochi giorni, sono impiegate circa 100 persone, di età media pari a 33 anni, per il 37% è donna, tutti residenti nel raggio di 15-20 km dalla struttura. Entro tre anni si arriverà a 400 tra ingegneri, tecnici e impiegati, anche se l’obiettivo è superare questa cifra.

«Il nostro obiettivo per questanno è la creazione di 1.700 nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato – ha detto rajjal – per un totale di 5.200 dipendenti in Italia. Sono convinto che, oltre ai clienti, da questo investimento trarrà vantaggio anche l’economia locale, con nuovi posti di lavoro e nuove opportunità per le imprese di collaborare con uno dei più avanzati network logistici al mondo, in grado di raggiungere milioni di clienti in tutta Europa».

Il nuovo centro, annunciato lo scorso mese di gennaio, supporterà infatti il numero crescente di piccole e medie aziende indipendenti che decidono di vendere i propri prodotti su Amazon o di utilizzare la rete di distribuzione offerta dall’azienda, rafforzando le attività di smistamento e consegna nel nord Italia dei prodotti acquistati su Amazon.it.

L’anno prossimo aprirà anche il quinto hub del gruppo in Italia, il centro di distribuzione a Torrazza Piemonte, nei pressi di Torino, anch’esso annunciato a inizio anno. In otto anni di presenza in italia, Amazon ha investito nel nostro Paese 1,6 miliardi di euro. Il centro di distribuzione Castel San Giovanni, primo sito logistico di Amazon in Italia, è stato inaugurato nel 2011. Nel novembre 2015 Amazon ha aperto il suo centro di distribuzione urbano a Milano per servire i clienti Amazon Prime Now. Nel 2017 sono arrivati i centri di distribuzione Amazon di Passo Corese e Vercelli, a cui l’azienda ha destinato investimenti per 150 e 65 milioni di euro, con la creazione di 1.200 posti di lavoro a Passo Corese e 600 a Vercelli entro tre anni dal lancio. Accanto ai centri principali, si trovano sul territorio anche numerosi depositi di smistamento, soprattutto nel Nord Italia.

Fonte: ilsole24ore